TOP
Image Alt

Savoca

Arroccata su un colle bivertice si trova Savoca, “terra ferace di gagliardi ingegni”, località famosa per il film “il Padrino”, per il pane buono, il convento, e le mummie. Negli ultimi anni è inserita a pieno titolo tra i ``Borghi più belli d'Italia``. Una vacanza sulla Costa Meraviglia non può non prevedere una o più visite a Savoca.

Un po' di storia

In epoca medievale qui si stanziò la misteriosa popolazione dei Pentefur, forse dei pirati greci che vi costruirono una fortezza, sulla quale fu eretto il Castello Saraceno. Seoncodo alcuni esperti il nome del paese deriva dalla pianta di Sambuco; secondo altri il nome deriverebbe dalle parole arabe “Kalat” e “ Zabut” che significano “rocca del sambuco”.

Nel 1134, il re normanno Ruggero II fondò la baronia di Savoca unendo sotto la sua giurisdizione molti villaggi d’origine saracena. Nel 1282 Savoca è protagonista della nota dei Vespri Siciliani e, in seguito, alla quinta Crociata. Nel 1812, cessa di esistere la baronia di Savoca, ed in seguito all’abolizione del feudalesimo il paese diventa capoluogo di circondario e sede di uffici giudiziari.  1948, Savoca riacquista l’autonomia comunale perduta nel 1928.

Cosa fare?
Sosta al Bar Vitelli

Non si può salire a Savoca e non degustare la granita al limone con la zuccarata, il biscotto tipico locale.

Zabut - festival di animazione cinematografica

Ogni estate si tiene il festival internazionale dell'animazione cinematografica che ospita numerosi film di animazione provenienti da tutto il Mondo.

Degustare i prodotti tipici

Come il famoso pane cunzatu savocese e la cuzzola (pasta fresca a lievitazione naturale, fritta in olio di oliva e arrostita sul carbone).

Cosa visitare?
Convento dei Cappuccini

Al cui interno sono custodite le famose Mummie di Savoca.

Chiesa Madre del XII secolo

Chiesa edificata, su una preesistente struttura, verso il 1130, durante il regno del Re Ruggero II di Sicilia.

Location del film il Padrino

I vicoli, le montagne, il Bar. Tutto a Savoca rievoca le scene del film cult di tutti i tempi.

Chiesa di San Nicolò

Edificata nel XIII secolo e, come testimonia un antico documento datato 1308, vi officiarono la Divina Liturgia numerosi cappellani greci.

Centro storico

Una passeggiata per le vie del centro storico, l’antico Municipio e il palazzo Archimandritale per riscoprire le meraviglie di un Borgo antico.

Castello di Pentefur

L'attuale struttura venne certamente edificata nel XII secolo, su impulso di Re Ruggero II di Sicilia, diventando la residenza estiva dell'Archimandrita di Messina, signore feudale della Baronia di Savoca.

TRADIZIONI e CURIOSITÀ

La cripta dei cappuccini fu realizzata agli inizi del Settecento nel sottosuolo della piazzetta antistante la chiesa del convento. Racchiude 17 mummie, personaggi vissuti tra il XVIII e il XIX secolo, testimonianza storica che Savoca custodisce gelosamente e che, a ragione, sono considerate le mummie più note tra quelle presenti in provincia di Messina.

You don't have permission to register